Altri Sguardi

WhatsApp Image 2017-09-18 at 22.13.11

AltriSguardi

Percorsi di lettura animata contro gli stereotipi

Gli stereotipi riferiti ai concetti della mascolinità e della femminilità, permeano il quotidiano delle persone a partire dalla nascita dei bambini e delle bambine. Gli stereotipi legati al genere muovono i primi passi a partire dalle associazioni arbitrarie e forzate tra genere di appartenenza e stili di vita, vestiario, colori e atteggiamenti e arrivano a trasmettere modelli consolidati che alimentano aspettative e pretese rispetto alle attitudini e al comportamenti che uomini e donne dovrebbero avere.

L’influenza degli stereotipi, non legati soltanto al genere, negli ultimi anni ha assunto una funzione normativa che non è stata assolutamente contrastata dai sistemi che ruotano attorno ai bambini e alle bambine: scuola, famiglia, mass media.

Il forte ruolo degli stereotipi di genere influenza la crescita e la vita dei bambini e delle bambine, che diventano ben presto fautori di stereotipi alimentando credenze e associazioni tra genere di appartenenza e attitudini.

La conseguenza di questo processo di cristallizzazione dei ruoli di maschi e femmine è l’insorgenza di fenomeni di bullismo e cyber bullismo nei confronti di chi sfugge a ciò che viene definito norma.

Il progetto Altri Sguardi è un percorso di lettura che ha lo scopo di decostruire gli stereotipi di genere nella scuola primaria attraverso la lettura di albi illustrati: libri che comunicano storie affidandosi al potere evocativo delle immagini accompagnate da brevi testi.

Il progetto prevede una settimana di incontri durante il quale la Dott.ssa Francesca Postiglione, Presidentessa dell’Associazione Diparipasso, leggerà ad alta voce albi illustrati tra i quali alcuni selezionati dall’archivio bibliografico del progetto Leggere Senza Stereotipi dell’Associazione SCOSSE (www.scosse.org).

Il percorso di lettura è dedicato ai bambini della scuola primaria sarà diviso in una parte dedicata alla lettura animata ed una parte più pratica in cui si lavorerà sulla competenza narrativa dei partecipanti e sulla creazione del racconto. Il laboratorio sarà il canale attraverso il quale i bambini e le bambine saranno portati a riflettere sui concetti di diversità e uguaglianza e ad analizzare diversità altre, che valicano il genere ma che generano comunque la costruzione di muri.

Durata del progetto 5 mesi

Numero degli Incontri 5

Durata di ogni incontro 2 ora circa

Numero bambini max 20

Età 6-10 anni

Share